PNRR AVVISO MISURA 1.4.1 ESPERIENZA DEL CITTADINO NEI SERVIZI PUBBLICI

Misura 1.4.1 - Esperienza del Cittadino nei servizi pubblici

400 milioni destinati a 7.904 Comuni che adottano modelli collaudati e riutilizzabili per la creazione di siti internet e servizi pubblici digitali.

Soluzione Comuni PNRR è la soluzione completa, definitiva e conforme che garantisce e mette in sicurezza gli obiettivi delle Misure: 1.4.1 - Esperienza del Cittadino: pacchetti "Cittadino informato" e "Cittadino Attivo", 1.4.3 - PagoPA1.4.3 - App IO1.4.4 - SPID e CIE

La Misura 1.4.1  consente ai comuni l’ottenimento di fondi utili a migliorare il rapporto con l’utenza tramite l’implementazione del sito comunale e dei servizi pubblici digitali sulla base di modelli standard, collaudati e riutilizzabili. Il 40% delle risorse è destinato ai Comuni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia). 

L’obiettivo è l’adesione ad un modello e un sistema progettuale comuni che semplificano l'interazione con gli utenti e facilitano la manutenzione per gli anni a venire.

Soluzione Comuni PNRR, disponibile anche in versione Piccoli Comuni, rappresenta lo stato dell'arte del sito istituzionale del Comune di ogni dimensione. Basata sul modello messo a disposizione da Designers Italia, rispetta ogni requisito richiesto in termini di Architettura dell'Informazione e template html del sito comunale. È nativamente dotato di ogni strumento necessario, dal sistema per la prenotazione di appuntamenti alla richiesta di assistenza/contatti implementabile in brevissimo tempo.

La piattaforma consente la creazione e gestione di servizi online mediante la quale vengono immediatamente resi disponibili, tra gli altri, tutti i 26  servizi elencati nell'avviso. Inoltre, consente di creare, erogare e gestire servizi online di ogni genere mantenendo efficacia tecnico/economica ben oltre gli obiettivi temporali del PNRR e i relativi fondi messi a disposizione.

CARATTERISTICHE DELLA MISURA 1.4.1 - "ESPERIENZA DEL CITTADINO NEI SERVIZI PUBBLICI"

Come si candidano i Comuni
Gli Enti possono candidarsi direttamente tramite Piattaforma PA digitale 2026 accedendo tramite identità digitale. La scadenza delle candidature è prevista per il 2 settembre 2022, fino a quella data, sono previste finestre temporali di 30 giorni, al termine delle quali il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del consiglio dei ministri provvederà a validare e finanziare le istanze pervenute nel periodo di riferimento seguendo il procedimento descritto nella documentazione dell’Avviso. 

Sono ammissibili le domande di partecipazione relative ad attività di cui al finanziamento richiesto con il progetto sono state avviate a decorrere dal 1° febbraio 2020.

I progetti da implementare per la misura 1.4.1 del PNRR
I comuni che aderiscono all’avviso devono obbligatoriamente implementare il sito del Comune sulla base del modello messo a disposizione di Designers Italia e riferibile al “Pacchetto cittadino informato”. 

I comuni hanno la possibilità di implementare un numero massimo di servizi digitali per il cittadino, selezionandoli dalla lista dei servizi digitali per il cittadino riferibile al "Pacchetto Cittadino attivo”

Implementazione del sito del Comune: il Pacchetto Cittadino Informato
Per sito comunale si intendono le interfacce digitali esposte al pubblico all’indirizzo istituzionale,ovvero il portale istituzionale, attraverso il quale i cittadini ricevono notizie su 4 ambiti specifici:

  • amministrazione locale
  • servizi al cittadino
  • notizie
  • documenti pubblici dell'amministrazione

L’obiettivo è di mettere a disposizione degli utenti interfacce coerenti, fruibili e accessibili.

Implementazione dei servizi digitali per il cittadino: il Pacchetto Cittadino Attivo
Per Servizi digitali per il cittadino si  intendono i servizi erogati online dal Comune tramite interfacce, flussi e processi digitali, tramite i quali gli utenti richiedono e si vedono erogata una prestazione, ovvero, effettuano un adempimento nei confronti dell’amministrazione.

L’obiettivo per i servizi digitali per il cittadino è di mettere a disposizione degli utenti una serie di procedure erogate al livello comunale, tramite interfacce coerenti, fruibili e accessibili e flussi di servizio uniformi e centrati sull’utente, permettendo a qualsiasi tipologia di utente di fruire dei servizi a prescindere dalla proprie competenze digitali.

L’avviso fissa uno standard preciso, tramite la definizione di 26 servizi divisi in 9 categorie in base al TUEL e alle attività di ricerca del Dipartimento per la Trasformazione Digitale. Ciascun servizio è riconducibile a una delle 5 tipologie di flussi di interfaccia messe a disposizione dal team Designers Italia:

  • Permessi e autorizzazioni
  • Domande con graduatoria
  • Servizi a pagamento
  • Vantaggi economici
  • Pagamenti dovuti

Importi finanziabili con la misura 1.4.1 del PNRR

L'importo del finanziamento viene erogato in una misura proporzionale alla dimensione del Comune misurata in base al numero di abitanti. Sono definite 6 fasce dimensionali che vanno dai comuni con meno di 5.000 abitanti ai comuni con oltre 250.000 abitanti.

Una volta conseguito il risultato atteso e verificata la conformità, per ciascuna fascia viene erogato un importo forfettario per il rifacimento del sito e per ogni singolo servizio implementato.

 

CONTATTACI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Progetti correlati

  • Comune di Prato

  • Comune di Sanremo (Im)

  • Comune di Montemurlo (Po)

  • Comune di Carrara

Compila il form per maggiori informazioni

8 * 1